martedì 24 febbraio 2009

Voglio fare lo sceneggiatore

Perchè se negli anni 70/80 la supermegastar del fumetto era il disegnatore oggi è lo sceneggiatore. E il disegnatore fa l'amanuense.
Perchè per realizzare una tavola lo sceneggiatore impiega un decimo del tempo di quanto serva a disegnarla. A volte anche meno. Senza contare poi che capita che il disegnatore debba anche fare da colorista.
Perchè, in proporzione al culo che ti fai su una tavola, lo sceneggiatore viene pagato il triplo.

Dixi

19 commenti:

emo ha detto...

con quale sceneggiatore hai scazzato? :asd:

Armaduk ha detto...

LOL! con nessuno. E' solo che il lavoro per casterman si sta rivelando un'impresa di proporzioni bibliche. sono a metà lavoro e intanto Susanna ha sfornato almeno altri 8 progetti. INVIDIA!!
A proposito di sceneggiatori... Io sarei in attesa di una famosa storia di due tavole. Ne sai niente? :)

Andrea ha detto...

http://www.komix.it/page.php?idArt=8141

Armaduk ha detto...

Si, si, ok, anche considerando tuuuuutto il tempo che uno sceneggiatore dedica ad un progetto e considerando tuuuuutto il tempo che un disegnatore dedica allo stesso progetto, IN PROPORZIONE lo sceneggiatore viene pagato il triplo.

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Non ti insulto solo perchè, poi, non mi faresti più il piacere che ti ho chiesto! ;D

Armaduk ha detto...

Insulta pure, tanto quella roba la faccio comunque:D

AlessandroDiVirgilio ha detto...

No, sarebbe come sparare sulla Croce Rossa!
Fosse, chessò, l' UNITALSI, un pensierino ce lo farei, ma la Croce Rossa no!
...
...
...

Scusa ma nottata in bianco causa cervicale e adesso sbarello!

Ecco, questa è una cosa a cui non avevi pensato: noi una "giornata di permesso" possiamo concedercela!
:D

Armaduk ha detto...

visto?:D

sraule ha detto...

è che l'armando, qua, è molto viziato. viziato perché ha una sceneggiatrice a cottimo nell'altra stanza.
- deh, mi sceneggi quattro tavole per 'sta rivista?
- sì padrone
- e alla svelta, eh?
- quale riterrebbe un tempo ragionevole, padrone?
- venti minuti, meglio dieci.
- sarà sulla sua scrivania tra cinque.


E... ok, non funziona proprio così, lo ammetto :)

Maurizio ha detto...

Benvenuto nel club.
Io non li ho mai sopportati gli sceneggiatori,tse!

AlessandroDiVirgilio ha detto...

A ciascuno il proprio ruolo.

Citazione dallo zio Alfredo:
"Comunque, più che possedere una fornita libreria occorre sapersi documentare, ovvero saper dove cercare e dove trovare una particolare informazione. Sapere come usare una biblioteca pubblica, come leggere le "Pagine Gialle", come consultare l'indice di un libro o di una rivista, come ricordare dove si è letto una determinata notizia, e così via."

Considerando che i disegnatori, generalmente, a stento riescono a leggere le targhette sui citofoni...

E qui ci sta tutto un bel PAPPAPPERO!

sraule ha detto...

Considerando che i disegnatori, generalmente, a stento riescono a leggere le targhette sui citofoni...


wahahahah!

----

comunque c'è un problema: castelli è stato reso obsoleto da google.

AlessandroDiVirgilio ha detto...

Google o non google, quando in libreria sniffo l'odore di inchiostro nuovo, continupo ad avere degli splendidi orgasmi!
:D

Skiribilla ha detto...

Ecco, dopo tutto ciò ho già capito che è meglio non chiedere a te e a Susanna se vi interessa fare una cosina per il sito web Coreingrapho. Aggratis, ovviamente :-D

Armaduk ha detto...

@Maurizio:
Ma infatti! Fanno tanto i fighi con la storia dell'"IO l'ho inventato e tu disegni come dico IO!". Insopportabili saccenti! Allora se siete tanto fighi disegnateveli da voi i VOSTRI fumetti.
Consiglio n.1: la parte della matita che lascia il segno è quella con la punta.

@Sandro:
[...]Sapere come usare una biblioteca pubblica, come leggere le "Pagine Gialle", come consultare l'indice di un libro o di una rivista[...ˆ
Eh, beh, mi rendo conto della difficoltà! :D

@Skiri: Quando e (soprattutto) se riuscirò a venire fuori dal ginepraio in cui mi trovo adesso ben volentieri!

Anyway: nessuno dei tre punti del post è stato confutato, o sbaglio?

Skiribilla ha detto...

Dai, ma sul serio?
Evviva!
Non c'è data di scadenza, vale sempre, a tua discrezione.
Buon lavoro, allora :-)

Matta ha detto...

gli sceneggiatori in media sono pagati già un terzo dei disegnatori (più che giusto) ma è giusto anche ricordare che spesso è la storia che da Spinta, da Sprone ai disegni. Perchè il mercato prima cerca le idee per raccontare qualcosa...poi i disegni.
Scusami, ma mi sembra che come sproporzione (noi un terzo di quanto prendete voi: 50 noi, 150 voi per fare un esempio pratico) sia già più che sufficiente.
Vogliamo parlare dello sciopero degli sceneggiatori? che hanno bloccato tutte le serie mettendo in croce i network?! dovete capire che senza l'autore scritto, non esistono storie e quindi, per voi, niente lavoro.

PS: la vuoi fare una storia con me?! ;-)

Manlio

Armaduk ha detto...

Perchè il mercato prima cerca le idee per raccontare qualcosa...poi i disegni.E su questo potremmo far partire una discussione di proporzioni bibliche... :D


Comunque è matematica:
rapporto mole di lavoro 10:1
Rapporto pagamenti 3:1

la vuoi fare una storia con me?! ;-)Con queste premesse? GIAMMAI!!! ;P

Matta ha detto...

ahah! :-D
però tu non sai come vedo il rapporto con il disegnatore...potrei anche offrirti estrema libertà espressiva per "sentire" tuo il progetto, in modo che sia un prodotto figlio di entrambi senza reticenze...
E chi lo sa...potrebbe portare soldi a palate! :-)

E poi non è che puoi sempre usare quella sceneggiatrice a cottimo della stanza accanto per le tue storie...come è giusto che lei si "innamori" di altri disegnatori. Siamo nel 2009! W la coppia aperta! ;-)